Homepage    |    Lascia Questo Evento EventiPiù    |    EventiPer    |    Index    

Privacy Policy



Lidia Bachis
 Evento passato


 Data Inizio: 31 Luglio 2009
 Data Termine: 03 Settembre 2009

 Comune: Arezzo

 Arte

Lidia Bachis espone alla Galleria Comunale: dal 31 luglio al 13 settembre

Arezzo conferma di voler assistere alla giovane arte contemporanea con l’evento espositivo dell’estate. Al I piano della Galleria Comunale d’Arte Contemporanea di Arezzo si affronta il periodo più caldo dell’anno con «RoundTrip: Commedia»: una mostra che si preannuncia interessante perché è un cammino nella cultura contemporanea occidentale, con passo veloce e rumoroso, ma con sguardo dal passato, che proviene da lontano, dalla distanza della tradizione. L’indagine è quella di una dimensione dell’aldilà secondo la fantasia letteraria dantesca...Ingresso libero



Inferno, Purgatorio, Paradiso rivivranno nelle sale della Galleria aretina, popolandole di nuovi santi e nuovi diavoli, eternati in ritratti e in installazioni per mano di Lidia Bachis. L’artista romana, già allieva di Enrico Manera, torna quindi ad Arezzo, in una mostra che si avvale della collaborazione con l’Associazione Culturale Arte Etruria e di quella con Next Art Gallery, adesso NAG Contemporary. L’esposizione, promette il curatore, il critico aretino Fabio Migliorati, assumerà i previsti connotati espressivi di un esempio sociologico, attraverso la comunicazione del confronto per identificazione, in un allestimento che garantirà di stupire coinvolgendo anche i non-addetti-ai-lavori. L’argomento di una vita dopo la morte, infatti, non può essere che presente in ognuno di noi, connaturando, ciascuna concezione, di un rapporto più o meno stretto con il passato immaginativo di Dante Alighieri. Bachis, novello Virgilio, accompagna i suoi personaggi nella cerca della verità: una verità che, secondo vizio o virtù, potrebbe diventare la cosa più importante (prima o poi, per tutti e in eterno). L’esposizione si articolerà al I piano dello storico edificio aretino, poggiato architettonicamente alla chiesa di San Francesco, che ospita la Leggenda della Vera Croce di Piero della Francesca. Per l’occasione, verrà edito un catalogo NAG Produzioni, con testi critici di Fabio Migliorati e di Alessandro Riva.


Lidia Bachis, attraverso «RoundTrip», si fa luce-spia di una condizione del presente che è rigido e fragoroso sensazionalismo; e questo diviene il criterio da abbattere, da estirpare allontanandolo. Considerare gli altri, di qualsiasi livello culturale, infatti, deve significare conoscerli, ma questa società, che ora non sa e non vuole accostarsi a tale principio, dovrà invece adattarsi presto o tardi all’idea, cosicché il comportamento umano ottenga le medesime valutazioni sia in pubblico, sia in privato. La discriminante che adesso funge da misura dovrebbe smarrire detta nefasta influenza: a stabilire nuove corrispondenze – più vicine all’essenza delle cose, degli eventi, del valore della vita che trova la propria stabilità, di là di successi o insuccessi (soprattutto mediatici o comunque sociologici).
Tecnicamente, il tragitto espositivo si compie attraverso tre sezioni disposte in altrettanti ambienti: i tre stanzoni del museo aretino ospitano tavole, tele, carte, oltre a un quaderno di appunti, un video, un’installazione luminosa.


INFORMAZIONI

phone Sede Espositiva: 0575/299255

UFFICIO CULTURA
via Bicchieraia, 26 - 52100 (Arezzo)
telefono 0575/377509-508 - fax 0575/323521
ufficiocultura@comune.arezzo.it

 Visualizzazioni: 722
    







Visualizzazione ingrandita della mappa


Torna a Inizio Pagina © 2008-2018 eventinrete.com Valid XHTML 1.0 Transitional