Homepage    |    Lascia Questo Evento EventiPiù    |    EventiPer    |    Index    

Privacy Policy



CONCORSO PIANISTICO INTERNAZIONALE FERRUCCIO BUSONI
 Evento passato
 Data Inizio: 24 Agosto 2011
 Data Termine: 02 Settembre 2011

 Comune: Bolzano

 Musica

58˚ CONCORSO PIANISTICO INTERNAZIONALE “FERRUCCIO BUSONI”
23.8. - 2.9.

I FINALISTI
Sono 23 i finalisti della 58° edizione del Concorso Pianistico Internazionale F. Busoni, selezionati l’anno passato dalla giuria delle semifinali presieduta da Gary Graffman e tra vincitori del I o II premio nell’ambito di Concorsi Pianistici iscritti alla Federazione Mondiale dei Concorsi Internazionali, svoltisi dal 2008 in poi.
Solo quattro quindi i candidati che si sono ritirati prima della fase calda della competizione. Dopo un anno di preparazione, i 23 concorrenti iniziano oggi, mercoledì 24 agosto la loro sfida all’ultima nota per aggiudicarsi il Primo Premio.
Le fasi finali vedono una netta predominanza della Corea, che può vantare ben 7 candidati in gara, seguita dalla Russia con 4, da Italia e Stati Uniti che ne presentano 3 e dalla Cina che ha dato i natali a 2 concorrenti. Ucraina, Francia, Croazia e Cuba sono rappresentate da un unico finalista.

LA GIURIA
L’edizione 2011 potrà vantare una giuria di grande prestigio. Presieduta dall’alta caratura artistica di Martha Argerich, si compone di illustri esponenti del pianismo internazionale, come Lilya Zilberstein, già presidente dell’edizione del 2009. Le due pianiste, vincitrici del primo premio al Concorso Busoni nel 1957 e nel 1987, si esibiscono da lungo tempo assieme in Duo Pianistici. Altri giurati legati al Concorso bolzanino sono il sudcoreano Kun Woo Paik, vincitore nel 1969 della medaglia d’oro, riconoscimento conferito un’unica volta in tutta la storia del Concorso, il cileno Alfredo Perl, terzo classificato nel 1987, e l’argentino Daniel Rivera, vincitore del V e del II premio nelle edizioni del 1974 e del 1976. Completano la formazione dei giurati alcuni protagonisti di rilievo della scena musicale contemporanea: è il caso di Nicolas Angelich, della pianista serbo-tedesca Tamara Stefanovich e dello svizzero Numa Bischof-Ullmann. Nelle finali del 58˚ Concorso Busoni, l‘Italia sarà rappresentata dal compositore Giorgio Battistelli, per lungo tempo direttore artistico della Biennale Musica di Venezia e ora dell’Orchestra della Toscana, e da Pietro De Maria, riconosciuto internazionalmente come uno degli esponenti più brillanti della nuova generazione di pianisti.

GIURIA DELLA STAMPA INTERNAZIONALE
In occasione del suo 50. mo anniversario, la ditta MIELE ITALIA ha scelto di diventare First Sponsor del Concorso e sostiene inoltre il PREMIO STAMPA MIELE ITALIA, il riconoscimento della critica musicale internazionale che verrà conferito da una giuria indipendente composta da esponenti della stampa specialistica del settore: Carla Moreni, titolare della critica musica de IL SOLE 24 ORE, Claus Spahn redattore del feuilleton del quotidiano DIE ZEIT e caporedattore della pagina di critica musicale e GEOFFRY NORRIS, per molti anni caporedattore della pagina musicale presso il quotidiano inglese THE TELEGRAPH.

RESIDENZA DEI FINALISTI PRESSO GLI AMICI DEL CONCORSO BUSONI
Grande attenzione al repertorio contemporaneo, l’opera di Liszt protagonista della Prima Prova per pianoforte e orchestra, il Premio Stampa MIELE Italia: la 58° edizione presenta grandi novità a fianco del recupero di una consuetudine delle origini. Gli “Amici del Concorso Internazionale Ferruccio Busoni” torneranno ad ospitare nelle loro residenze i dodici finalisti nell’ultima settimana della loro permanenza a Bolzano. Un sostegno nei confronti del Concorso oltre che un metodo per consolidare il rapporto tra i cittadini e i giovani esponenti del pianismo internazionale, tra l’antica l’istituzione e la città in cui è nata e si è radicata dal 1949.

PROGRAMMA CONTEMPORANEO
La musica contemporanea giocherà un ruolo rilevante e inedito nell’ambito delle fasi finali: grazie al sostegno della Ernst von Siemens Musikstiftung e alla collaborazione del pianista Nicolas Hodges, il Concorso Busoni è riuscito a commissionare a musicisti di rilievo come Mark André, Beat Furrer, Toshio Hosokawa, Brice Pauset, Bent Sørensen e Charles Wuorinen alcune nuove composizioni destinate a far parte del repertorio contemporaneo che i 12 candidati ancora in gara dovranno affrontare nella finale solistica del 27 e il 28 agosto
Ad eseguirle in prima assoluta il 26 agosto in un concerto al Conservatorio Monteverdi, sarà lo stesso Hodges, pianista inglese che introdurrà i concorrenti alle prove solistiche dei giorni successivi.

PRIMA PROVA PER PIANOFORTE E ORCHESTRA
La Prima Prova per Pianoforte e Orchestra che si svolgerà il 30 e 31 agosto, sarà dedicata al repertorio di Franz Liszt, pianista e compositore tedesco-ungherese di cui quest’anno si celebrano i 200 anni dalla nascita. I sei finalisti, accompagnati dall’Orchestra Haydn diretta da Arthur Fagen, si esibiranno all’Auditorium in due concerti aperti al pubblico.

LA FINALISSIMA
Il momento culmine del Concorso, una delle competizioni più longeve e prestigiose del panorama internazionale, sarà la Seconda Prova Finale con Orchestra, ovvero la Finalissima del 2 settembre. I tre candidati si contenderanno l’ambito Premio Busoni, accompagnati dall’Orchestra Haydn diretta dal Maestro Arthur Fagen. La premiazione del vincitore sarà parte integrante della serata e si svolgerà immediatamente dopo le esibizioni dei concorrenti.
Una serata sostenuta da MIELE Italia che nel suo cinquantesimo anniversario, diviene First Sponsor del Concorso Busoni. La finalissima verrà trasmessa in diretta radiofonica e televisiva su Radio Rai 3 e Rai Sender Bozen.

LIVE STREAMING
Come per le ultime tre edizioni, anche quest’anno sarà possibile seguire in streaming (diretta online) tutte le fasi della competizione sul sito del Concorso www.concorsobusoni.it.

 Indirizzo Web: http://www.concorsobusoni.it/...

 Visualizzazioni: 1382
    







Visualizzazione ingrandita della mappa


Torna a Inizio Pagina © 2008-2018 eventinrete.com Valid XHTML 1.0 Transitional