Homepage    |    Lascia Questo Evento EventiPiù    |    EventiPer    |    Index    

Privacy Policy



BANDALIBERA PER AMNESTY
 Evento passato


 Data: 16 Dicembre 2009

 Provincia: Bologna
 Comune: Casalecchio di Reno

 Musica

Mercoledì 16 dicembre, alle ore 21.00, presso il Teatro Comunale A. Testoni (Piazza del Popolo 1 – Casalecchio di Reno), concerto della Banda "Pietro Bignardi" di Monzuno (BO) in una serata di musica e solidarietà a favore di Amnesty International.

Dall’unione delle forze del Corpo Bandistico "Pietro Bignardi" di Monzuno (BO), della Circoscrizione Amnesty International Emilia-Romagna e dell’Istituzione "Casalecchio delle Culture" nasce una serata di musica e solidarietà in vista delle festività natalizie: è "Bandalibera", il concerto di beneficenza in programma mercoledì 16 dicembre alle ore 21.00 presso il Teatro Comunale A. Testoni.
La Banda Bignardi presenterà dal vivo il suo CD "Going the Distance", pubblicato nel dicembre 2008, che unisce brani originali a composizioni classiche (la "Royal FireWorks Music" di Händel, il "Ratto dal Serraglio" di Mozart) e pop ("Don Raffaé" di Fabrizio De André) adattate all’organico di fiati. Inoltre, la banda eseguirà per l’occasione musiche della tradizione natalizia, per un concerto capace di soddisfare i più differenti gusti musicali.
Durante la serata, Amnesty International promuoverà la propria campagna contro la povertà "Io pretendo dignità", a cui saranno destinati i proventi dell’ingresso a offerta libera della serata. Nell’atrio del teatro saranno proiettati filmati illustrativi della campagna, e sarà allestita la mostra fotografica "Inside Kibera", con le immagini che il fotografo Fulvio Bugani ha scattato nello slum di Nairobi. Alla serata parteciperà Christine Weise, Presidente della Sezione Italiana di Amnesty International.



Il Corpo Bandistico "Pietro Bignardi", nato nell’anno 1900 a Monzuno, ha all'attivo numerosi concerti in Italia e all'estero, oltre alla tradizionale attività di accompagnamento nelle festività civili e religiose dell'Appennino. Il repertorio abbraccia ben tre secoli di storia della musica, dal barocco di Bach e dal classicismo di Mozart fino al musical ("West Side Story", "Jesus Christ Superstar") e alla musica leggera italiana d’autore (Fabrizio De André, Paolo Conte). L'organico di oltre sessanta unità è in larga parte composto da giovani musicisti provenienti da tutto l’Appennino, che hanno frequentato la Scuola di Musica del Corpo Bandistico, diretta da ormai 25 anni, così come la banda, dal Maestro Alessandro Marchi.

La campagna internazionale "Io pretendo dignità" è stata lanciata da Amnesty International nel maggio 2009, con il preciso obiettivo di collegare la lotta alla povertà al tema dei diritti umani. Infatti, come sottolinea la descrizione della campagna, "la povertà non è né naturale né inevitabile ma è il risultato di decisioni. La povertà non è solo relativa alla mancanza di risorse ma soprattutto ai comportamenti e alle scelte di chi detiene il potere". La crisi economica globale che stiamo vivendo comporta un aggravamento delle situazioni di povertà estrema, che coinvolgono oggi quasi un miliardo di persone nel mondo e che Amnesty International si propone di contrastare come violazione di diritti ineliminabili della persona. "Io pretendo dignità" si focalizza quindi su responsabilità di governi, imprese e istituzioni finanziarie, accesso senza discriminazione ai diritti e ai servizi essenziali e partecipazione attiva delle persone che vivono in povertà e dei loro rappresentanti.

Ingresso a offerta libera
In collaborazione con Amnesty International Emilia-Romagna
Per informazioni:
Istituzione Casalecchio delle Culture
Tel. 051.598243 – E-mail info@casalecchiodelleculture.it

 Indirizzo Web: http://www.casalecchiodelleculture.it/...

 Visualizzazioni: 615
    







Visualizzazione ingrandita della mappa


Torna a Inizio Pagina © 2008-2018 eventinrete.com Valid XHTML 1.0 Transitional